Ultima modifica: 10 luglio 2017

Opzione Tecnologie del Legno nelle Costruzioni

Una nuova opzione per gli studenti del CAT (Geometra)

Una nuova opportunità per gli studenti dell’indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio (Geometra) dell’Istituto di Istruzione Superiore “Galilei – Di Palo” di Salerno è rappresentata dall’attivazione dell’opzione “Tecnologie del legno nelle costruzioni”.

Si tratta di una opzione che guarda alle applicazioni innovative del legno nel campo della bioedilizia, senza trascurare gli aspetti tradizionali legati al recupero dei vecchi edifici e al restauro architettonico di quelli storici. Inoltre approfondisce la trattazione della tecnologia del legno nelle industrie del settore, ove occorrono nuove figure professionali, in linea con le richieste del grande mercato.

Sul piano della sostenibilità, il legno appare, tra i materiali da costruzione, di particolare interesse poiché è rinnovabile e riciclabile; consuma pochissima energia nelle fasi di produzione e posa in opera; non rilascia emissioni, polveri o fibre nocive durante l’impiego; inoltre a fine utilizzo si smaltisce senza inquinare e può restituire l’energia accumulata se viene impiegato per la termovalorizzazione.

L’uso di questa tecnologia innovativa con un materiale che è indiscutibilmente tradizionale, appare come una reale novità nello scenario dei processi produttivi edilizi e per la sicurezza degli edifici, la certezza dei tempi di realizzazione e conseguentemente dei costi degli interventi, ha tutte le condizioni per diventare la tecnologia di riferimento per la realizzazione di edifici di ad uso pubblico o ad uso residenziale pubblico.

Una richiesta di mercato stabilizzata, ed un ciclo produttivo definito, consentirebbe una corretta programmazione della offerta di materie prime, con la conseguente tutela e valorizzazione del patrimonio boschivo salernitano.

Le competenze al termine del percorso formativo

Nell’opzione “Tecnologie del legno nelle costruzioni” il diplomato, infatti,  acquisisce competenze :

  1. nel campo dei materiali utilizzati nelle costruzioni in pietra, legno e con tecniche di bioarchitettura;
  2. nell’uso delle macchine e dei dispositivi utilizzati nelle industrie del legno impiegati nelle realizzazioni di carpenteria in legno;
  3. nell’impiego degli strumenti di rilievo;
  4. nell’impiego dei principali software per la progettazione esecutiva;
  5. nella stima di terreni, fabbricati, aree boscate e delle altre componenti del territorio e allo svolgimento di operazioni catastali.

In particolare, è in grado di esprimere capacità grafiche e progettuali con particolare riferimento alle ristrutturazioni delle antiche costruzioni in legno, alle nuove tecniche costruttive e alla bioarchitettura, intervenendo anche nelle problematiche connesse al risparmio energetico nell’edilizia; selezionare i materiali da costruzione in rapporto al loro impiego e alle modalità di lavorazione; intervenire, relativamente ai fabbricati, nei processi di conversione e ottimizzazione dell’energia.

Sbocchi professionali

Per gli sbocchi professionali valgono quelli visti per il C.A.T tradizionale a cui si aggiungono: settori dell’edilizia biocompatibile, del risparmio energetico, della tutela ambientale; settore delle costruzioni in legno e pietra con tecniche di bioarchitettura; industria del legno; progettazione esecutiva nel campo delle costruzioni in legno; ristrutturazioni delle antiche costruzioni in legno; produzione di energia elettrica e termica dalle centrali a biomassa con scarti delle lavorazioni in legno.

Al termine dei cinque anni,quindi,  si ha un diploma direttamente utilizzabile:

  • nel mondo del lavoro
  • presso studi tecnici privati (Architetti, Ingegneri, Geologi, Forestali ecc.)
  • presso Uffici Tecnici pubblici (comunali, provinciali ecc.)
  • operare presso singole imprese di carpenteria e di case prefabbricate in legno;

A seguito di un tirocinio formativo, svolto presso studi professionali o imprese, è possibile accedere all’Esame di Stato di Geometra a seguito del quale ci si può iscrivere al Collegio dei Geometri ed esercitare la libera professione.

Inoltre, è possibile iscriversi a qualsiasi corso universitario.

Il Quadro orario delle discipline

Il percorso di studi è costituito da due gruppi di discipline:

  • Gli insegnamenti di area generale (italiano, matematica, …), che sono mirati a darti una solida base culturale per affrontare un eventuale proseguimento degli studi;
  • Gli insegnamenti specifici (costruzioni, tecnologia del legno nelle costruzioni, topografia, estimo…), che sono mirati a darti quelle competenze per accedere in modo diretto al mondo del Lavoro

Facendo clic sui seguenti link puoi scaricare:

Il monte ore indicato nei quadri orario è annuale. Per ottenere le ore settimanali occorre dividere tale numero per 33. Ad esempio 66 ore annuali corrispondono a 66:33=2 ore settimanali.