Ultima modifica: 10 luglio 2017

Indirizzo Meccanica, Meccatronica ed Energia

Questo indirizzo di studi si rivolge a chi:

  • Ha passione per la fabbricazione e monitoraggio di componenti meccanici
  • Pensa di inserirsi nel settore della progettazione e costruzione di sistemi meccanici ed elettro-meccanici
  • Si interessa alla pianificazione e gestione di un ciclo produttivo
  • Vuole collaborare ad approfondire le problematiche collegate alla conversione ed utilizzazione dell’energia
  • Per progettare, costruire e collaudare sistemi meccanici ed elettromeccanici complessi
  • Nel controllo e nella manutenzione di sistemi meccanici ed elettromeccanici complessi

Imparerai a:

  • Contribuire all’innovazione, all’ adeguamento tecnologico e organizzativo delle imprese
  • Intervenire nei processi di conversione, gestione ed utilizzo dell’energia e nel loro controllo
  • Agire autonomamente, nel rispetto delle normative vigenti, ai fini della sicurezza sul lavoro e della tutela ambientale

Prospettive

Le figure professionali più richieste:

  • Manutentore Meccanico;
  • Tecnico e manutentore autronico dell’auto;
  • Tecnico dell’uso razionale dell’energia;
  • Progettista di sistemi di energia rinnovabile;

Inoltre:

  • Potrai continuare gli studi presso qualsiasi Università;
  • Potrai continuare gli studi presso qualsiasi Istituto Tecnico Superiore (un percorso specialistico alternativo all’Università);
  • Dopo un periodo di tirocinio, potrai sostenere l’esame di abilitazione per la professione di Perito Meccanico.

Il Quadro orario delle discipline

Il percorso di studi è costituito da due gruppi di discipline:

  • Gli insegnamenti di area generale (italiano, matematica, …), che sono mirati a darti una solida base culturale per affrontare un eventuale proseguimento degli studi;
  • Gli insegnamenti specifici (meccanica, sistemi…), che sono mirati a darti quelle competenze per accedere in modo diretto al mondo del Lavoro

Facendo clic sui seguenti link puoi scaricare:

Il monte ore indicato nei quadri orario è annuale. Per ottenere le ore settimanali occorre dividere tale numero per 33. Ad esempio 66 ore annuali corrispondono a 66:33=2 ore settimanali.

La seguente immagine riassume in modo sintetico il quadro orario settimanale.